Festival dei Due Mondi, Spoleto
Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti | 24 giugno – 11 luglio 2021

Mostra fotografica di Piero Tauro sul Wuppertal Tanztheater Pina Bausch

“Conceptions” – 4hero – Brano musicale in “Bamboo Blues”
clicca su play se con il tuo browser non parte in automatico

52esima edizione. Teatro Nuovo, 4 luglio 2009.
Una serata di spettacoli come il Festival ci ha abituato. Debutta Bamboo Blues.

“Bamboo Blues” – Wuppertal Tanztheater Pina Bausch – photo Piero Tauro – all rights reserved


Il pubblico è incantato e commosso per il grande dono della coreografa tedesca che ci ha lasciato pochi giorni prima. L’emozione di quell’applauso finale, che lega gli interpreti agli occhi e al cuore di un teatro stracolmo, e quel posto vuoto al centro della compagnia che saluta e ringrazia… incolmabile.

“Palermo Palermo” – Wuppertal Tanztheater Pina Bausch – photo Piero Tauro – all rights reserved

Raccontare con immagini quello spettacolo e il mondo di Pina Bausch è ciò che ho cercato di fare: cogliere anche con l’istante di uno scatto, le emozioni di storie ironiche e dolorose, di angosce quotidiane e sguardi al di là delle apparenze, scolpite dall’originale visione dell’autrice.

“Nelken” – Wuppertal Tanztheater Pina Bausch – photo Piero Tauro – all rights reserved

Bamboo Blues
A Piece by Pina Bausch
In coproduction with the Goethe Institutes in India
Direction / Choreography Pina Bausch
Set Design Peter Pabst
Costumes Marion Cito
Musical Collaboration Matthias Burkert, Andreas Eisenschneider
Collaboration Marion Cito, Daphnis Kokkinos, Robert Sturm


Ruth Amarante, Pau Aran Gimeno, Rainer Behr, Damiano Ottavio Bigi, Clémentine Deluy, Silvia Farias Heredia, Nayoung Kim, Eddie Martinez, Thusnelda Mercy, Cristiana Morganti, Jorge Puerta Armenta, Franko Schmidt, Shantala Shivalingappa, Fernando Suels Mendoza, Kenji Takagi, Anna Wehsarg

“Bamboo Blues” – Wuppertal Tanztheater Pina Bausch – photo Piero Tauro – all rights reserved

L’incontro con Pina Bausch ed il Wuppertal Tanztheater è stato nell’ ambito della mia esperienza di fotografo di scena, unico. Raccontare un fenomeno così determinante nella creazione di una coscienza collettiva, così politico nella sua rappresentazione dell’ umano, ha creato nel mio lavoro  degli equilibri nuovi, inaspettati.

Ho sempre percepito il mio modo di raccontare il teatro come capacità di contaminare e deviare dal visto e per trascinarlo nel visionario; con Pina Bausch, che, come sa chi ha avuto la fortuna di vedere i suoi spettacoli dal vivo, ha fatto del rigore e del controllo totale la sua grandezza, il senso dell’ essere fotografo non è nell’attimo colto ma la consapevolezza di sentirsi parte di un mondo senza tempo, di un tacito accordo che regola traduzione e tradimento della dimensione reale della danza.

E le immagini che ne scaturiscono, pur figlie della volontà di possedere quello spettacolo, restano alla fine ombre della potenza creativa e inimitabile di Pina Bausch.
Il mio desiderio, esponendo queste immagini, è di raccontare tutto questo.

Mit Liebe, come Lei direbbe.
Piero Tauro

“Viktor” – Wuppertal Tanztheater Pina Bausch – photo Piero Tauro – all rights reserved

Festival dei Due Mondi — Pina Bausch e la sua Rivoluzione:Il teatro della commedia umana (festivaldispoleto.com)