TRENTACINQUE EDIZIONI DEL ROMAEUROPA FESTIVAL

35 anni di foto per il Romaeuropa Festival.

Progetto a cui dedicherò molto di questo 2020. E spero di riuscire a raccontarlo con la stessa passione con cui ho effettuato il primo scatto nel 1986 a Villa Medici.

La copertina del volume del mio trentacinquennale Romaeuropa Festival – photo Piero Tauro
All rights reservedprossima uscita

Come si racconta un’ emozione?
Può essere semplice come amare e sentirsi amati, uno sguardo, una parola.
Complesso quando entri in silenzio nella profondo della tua memoria e del tuo vissuto.

“HIMEN” Compagnia Maguy Marin – Festival Villa Medici 1986 – photo Piero Tauro – All rights reserved

E non sempre silenziosamente.
E riascolti voci, suoni, ripercorri gesti, movimenti.

La memoria di un Festival.

Quando ho scorso la sequenza di queste immagini, una immensa strada non solo di vita vissuta ma soprattutto di passione e amore a grande velocità, ho risentito quegli applausi, rivisto quegli occhi che si sono incrociati,  felici di se stessi, di aver vissuto quel momento,  di esserci.
Poi alla fine di ogni edizione il ti ricordi…che meraviglia Lui Lei Loro, li porto nel cuore…è tutto indelebile, incancellabile.

Ed allora quel Festival diventa un po’ anche tuo.
Emozione.

Piero Tauro

LE MIE PUBBLICAZIONI SUL ROMAEUROPA FESTIVAL

(Clicca sulla foto per vederla full screen
Per consultare tutte le pagine delle pubblicazioni, vai a questo link e clicca sulla copertina del volume.
Lo potrai sfogliare e acquistare.
)