DNA APPUNTI COREOGRAFICI 2020
I quattro finalisti che presenteranno gli studi della loro opera coreografica sono:
Giacomo Citton con Mefistofele: Verging
Alice Gosti con Where Is Home – La straniera
Stefania Tansini con My Body
Giada Vailati con I 72 spiriti della chiave di Salomone

Racconto per immagini di un progetto nato nel 2010. photo Piero Tauro

(clicca sull’ immagine per full screen – tasto in basso a dx per oscurare la preview e leggere la didascalia)

𝗠_𝗜_𝗡_𝗘 Vincitore DNA 2019 – photo Piero Tauro – All rigths reserved

DNAppunti coreografici è un progetto di sostegno per giovani coreografi e coreografe UNDER 35, sostenuto da un lavoro sinergico su territorio nazionale traCentro Nazionale di produzione Firenze – Compagnia Virgilio Sieni, Operaestate Festival/CSC Centro per la scena contemporanea del Comune di Bassano del Grappa, L’arboreto – Teatro Dimora | La Corte Ospitale ::: Centro di Residenza Emilia Romagna, Fondazione Romaeuropa, Gender Bender Festival di Bologna e Triennale Milano Teatro.

Obiettivo del progetto è individuare un coreografo, una coreografa o collettivo italiani con un’idea da sviluppare, a cui offrire un percorso di ricerca con sostegni eterogenei: residenze creative itineranti, sguardo critico, attività di accompagnamento, risorse economiche e visibilità.